Le tastiere Casio.




Si sa che i giapponesi nell’elettronica non hanno rivali, e utilizzano tutta la tecnologia in loro possesso in qualsiasi settore, strumenti musicali compresi. La Casio (non fatevi ingannare dal nome apparentemente italiano) ha orientato la propria produzione esclusivamente su pianoforti, tastiere e sintetizzatori offrendo ai propri utenti la possibilità di scegliere tra diverse tipologie a seconda del tipo di prodotto che si sta cercando. Si va da tastiere economiche per chi è agli inizi come la LK100 o la CTK496 fino ad arrivare a sintetizzatori a tastiera di generazione avanzata come la WK3700, forse il punto più alto toccato dalla casa giapponese. LK100 e CTK496
La LK100 e la CTK496 sono tastiere molto economiche il cui prezzo varia dai 95€ ai 110€. Non pensate però di trovarvi di fronte ad un giocattolo perché le tastiere Casio delle serie Light Guided e Standard costituiscono un eccellente punto di inizio per i principianti e un investimento minimo che può garantire ottimi risultati. La CTK496 ha nella propria memoria ben 100 brani su cui esercitarsi, con un controller molto simile a quello dei normali lettori cd e quindi di facile utilizzo. La posizione dei tasti sul supporto inoltre è stata studiata appositamente per rendere intuitivi e altamente accessibili tutti i comandi, tra cui anche la possibilità di collegare un microfono e cantare sui testi che appariranno sullo schermo . La LK100 rappresenta invece un ottimo modo per facilitare l’apprendimento anche ai più piccoli perché è dotata di tasti luminosi e ad un sistema di voice fingering guide e sul display a cristalli liquidi è possibile visualizzare la diteggiatura di tutti i brani presenti in memoria (circa 100).



WK3700
Se invece siete ormai esperti di tastiere e sintetizzatori allora è doveroso fare riferimento ad un prodotto come la Casio WK3700, che consente di spaziare in una libreria che conta 536 timbri pre-impostati ai quali è possibile aggiungerne altri 124. La tastiera conta 76 tasti (quindi 5 ottave) e possiamo usufruire anche di 176 ritmi di cui 16 gestibili dall’utente. Il tocco di classe è rappresentato dalla rotella che consente di modificare l’altezza delle note come se si stesse facendo il bending sulla chitarra, e dall’interfaccia integrata SmartMedia che consente l’utilizzo di supporti per rendere la memoria di archiviazione illimitata. La WK3700 è un’ottima tastiera anche per chi suona dal vivo: con la funzione Line Out risulta facile collegare il sintetizzatore ad altri strumenti da palco (mixer e casse per esempio) o semplicemente allo stereo di casa.